La fusione tra mondo dello sport e cannabis

“Il cannabidiolo non è più vietato” lo afferma il  documento WADA  intitolato  “Riepilogo delle principali modifiche e note esplicative, 2018 Prohibited List”.


Risultati immagini per cbd formula
Sono infatti molte le testimonianza di atleti, provenienti da tutto il mondo, che fanno uso di cannabis light prima dell’attività fisica per bloccare nel proprio organismo l’ input al dolore. Non si tratta di una manciata di atleti alle prime armi con la passione della Maria. Questi atleti stanno utilizzando la cannabis nel proprio allenamento quotidiano per migliorarsi quanto più possono ed al contempo si stanno impegnando per rovesciare i mille e più stereotipi che pesano sulla canapa. Tra questi vi sono Michael Phelps, nominato il più grande atleta olimpionico di tutti i tempi, fotografato tempo fa mentre accendeva un bel bong carico, e Nick Diaz, il precedente sfidante al titolo di campione del mondo dei pesi welter di Lotta Estrema (MMA),

conosciuto principalmente per le sue abilità(famosa è la sua “sberla stockton”), e la sua presa di posizione a favore della cannabis. Diaz ha dichiarato di essere il numero 1 degli atleti sballoni, assieme a Michael Phelps.

Questa fusione tra il mondo dello sport e la cannabis non riguarda solo la lotta estrema, ma ha a che fare anche con corridori, giocatori della NFL, NBA ecc. A rendere possibile tutto questo sono stati gli effetti antinfiammatori ed analgesici del CBD che lo rendono molto attrattivo per gli atleti, poiché non è psicoattivo. Sono molti gli atleti che preferiscono utilizzare prodotti a base di CBD piuttosto degli antidolorifici tradizionali per trattare dolori cronici e per recuperare al meglio diminuendo il senso di stanchezza e malessere.

Dato che, in Italia, il CBD è consentito ma il THC non lo è, gli atleti che intendono utilizzarlo senza avere il terrore del test anti doping dovranno assicurarsi di utilizzare CBD  interamente separato da qualsiasi livello tracciabile di THC (La soglia indicata dalla WADA per il THC è di 150 nanogrammi per millilitro di sangue).

 

https://www.wada-ama.org/en/content/what-is-prohibited/prohibited-in-competition/cannabinoids