Cannabutter, l’ingrediente chiave in cucina

Eccoci pronti per la prima ricetta, parleremo dell’ingrediente chiave per la realizzazione di tutte le ricette, soprattutto quelle dolci.

Ingredienti:

15 grammi di Futura 75

1 panetto di burro da 250gr

Strumenti necessari:

1 pentolino

1 colino a maglia stretta

pazienza QB

Per prima cosa avrete bisogno di chiarificare il burro (molto importante ai fini della resistenza al calore, cambia infatti il punto di fumo che passa da 130° a 170°). Il processo serve inoltre a separare la parte grassa dalle proteine del latte.

Preparazione:

riducete a cubetti il burro e mettetelo in un tegame (=pentolino, ma fa più figo) a bagnomaria; durante la cottura si formerà; in superficie, una schiuma, che andremo a rimuovere con un cucchiaio (non mescolate). Una volta rimossa la maggior parte di questo prodotto di scarto provvederemo a versare in un altro recipiente il burro chiarificato facendo attenzione a non scuotere eccessivamente il tegame per evitare di smuovere il fondo che si sarà depositato nella pentola..

Una volta chiarificato il burro possiamo procedere ad unire la canapa che avremo tritato finemente ( attenzione a non polverizzarla troppo) e lasceremo cuocere il burro a fuoco lento, evitando le alte temperature, per almeno 3 ore mescolando di tanto in tanto per evitare che attacchi sul fondo ( potete cuocerlo da un minimo di 3 ore a un massimo di 24 per spremere quanto più CBD possibile).

Una volta terminata la cottura procedete col filtrare il composto attraverso un colino a maglia stretta spremendo con un cucchiaio sulla superficie vegetale. Lasciate raffreddare e poi conservate in frigo.

Una volta pronto usatelo al posto del burro nella vostre preparazioni, dal semplice pane, cannabutter e marmellata ai budini, piuttosto che brownies, biscotti ecc.

NOTE:

il cannabutter si può conservare per svariati mesi in frigo

avendo un massimo di 0.6% di THC, questo cannabutter non avrà alcun effetto psicoattivo

Join Us, JointUs