Come convincere la mamma che la Canapa light non è “IL MALE”

1.Proporre la canapa come ingrediente per dare quel tocco in più ai suoi manicaretti;

2.Magari citare ( o inventare, perchè no) che il suo chef preferito, quello che è in onda tutti i santi giorni, la usa nelle ricette di maggior grido, anche quelle servite nel suo ristorante stellato;

3.E’ sinonimo di tranquillità e di reggae, ed il reggae è sinonimo di buonumore e relax: la canapa è il mezzo che ha la natura per dirti: “dai, prenditi una piccola pausa”;

4.Quando la mamma si lamenta di aver mal di testa, rassicurarla e posizionarla sul divano, servirle la tisana alla canapa, e svelare l’ingrediente segreto solo quando la mamma dirà :”ci voleva, mi sento proprio meglio”;

5.Proporre la tisana per rilassare tutti quei muscoli indolenziti dalle faccende domestiche;

6.Tirare fuori il lato femminista della mamma e spiegarle come le femmine di canapa siano le uniche selezionate, mentre i maschi vengono eliminati dalla coltivazione;

7.La foglia è bella, ed una cosa cosi bella non può farti male (esclusa una tigre affamata, ma per fortuna la canapa non ha i denti);

8.La canapa è come una bella donna, a giudicare da tutte le belle canzoni che le hanno dedicato;

9.Coltivare canapa non fa di me una spacciatrice;

10.Apprezzare la canapa non fa di me una tossica;

11.Eh no mamma, non mi arresteranno, è tutto legale!

Join Us, JointUs